Anche quest’anno Artistar Jewels ha saputo raccontare la bellezza e l’originalità in una location del tutto inedita, Homi Fiera Milano. Il linguaggio del gioiello contemporaneo di anno in anno utilizza nuove forme d’espressione e Artistar Jewels ha voluto condividerle attraverso l’esposizione che organizza ormai da tre anni e che raccoglie una selezione di artisti e designer di gioiello provenienti da ogni parte del mondo. I numeri parlano chiaro e segnalano un grande successo: 81.450 sono i visitatori che hanno preso parte alla fiera, e tra questi molti gli internazionali.

Durante questa manifestazione sono stati premiati i vincitori del contest Artistar Jewels 2016 che ha visto competere tutti i partecipanti al progetto. Assoluta novità all’interno del contest è la modalità di votazione: non una giuria di selezionati esperti del settore ma il web. Tutti potevano registrarsi gratuitamente all’interno della pagina Artistarjewels.com ed esprimere la propria preferenza. Proprio gli utenti della pagina hanno premiato tre candidati: Artisticalmente di Leonardi Emanuele, orafo romano dai gioielli fortemente concettuali, ha vinto grazie all’anello Destini; Artefatto, brand leccese è stato premiato grazie all’anello Melograno –il mito di Persefone, e infine, con la collana Healing, Angela Malhues Torres, artista il cui lavoro è fortemente legato al ruolo della donna nella cultura mapuche.

Diverse sono le sfumature del gioiello contemporaneo protagoniste della mostra ad Homi: realizzazioni di design, artigianato di ricerca e gioielli/scultura dai tratti fortemente artistici. Un allestimento d’effetto ha saputo valorizzare gli oggetti esposti, incuriosendo l’osservatore attraverso supporti alternativi ed originali. Non una tela ma meraviglie preziose sono state incorniciate e appese alle pareti come fossero veri e propri quadri da ammirare. L’oro, l’argento e le pietre preziose invece luccicavano all’interno delle teche prendendo le forme di bracciali, collane, orecchini e anelli dal design pulito e lineare fino a rappresentare motivi più complicati e ricchi. In una sezione più divertente le collane pendevano da una fune, facilitando così  l’interazione tra l’osservatore e l’oggetto proposto.

L’evento è stato teatro della presentazione del libro Artistar Jewels 2016, che ha visto il contributo di Enzo Carbone (fondatore di Artistar Jewels), Eugenia Gadaleta fashion communication e writer per Vogue Gioiello e Klimt02 e di Gloria Tonini, redattrice dell’autorevole rivista Collezioni della casa editrice Logos Publishing. Queste giornaliste hanno reso l’incontro ancora più speciale sottolineando come il progetto Artistar Jewels soddisfi le esigenze crescenti di comunicare e promuovere il settore del gioiello sempre in evoluzione. E adesso staremo a vedere quali saranno i protagonisti delle prossime edizioni di Artistar Jewels.

Artistar Jewels // Facebook // Instagram

Leave a Reply